sabato 27 ottobre 2012

FONDAZIONE FLORENS



“UN LABORATORIO DI ECONOMIA DEI BENI  CULTURALI E AMBIENTALI - La Fondazione nasce dall’esperienza di  Florens 2010 che ha reso Firenze un laboratorio  internazionale di economia dei beni culturali e ambientali con oltre 150 appuntamenti e 372 relatori da tutto il mondo; 9.000 iscritti a convegni e Lectio Magistralis; circa 200.000 partecipanti complessivi; 1.830 uscite mediatiche, dall’Huffington Post a tutte le principali testate nazionali e internazionali. La  mission  della Fondazione è promuovere la conoscenza e lo sviluppo dell’economia nel settore dei beni culturali, ambientali, dell’industria creativa, della produzione culturale, nonché ricoprire un ruolo propulsivo nell’integrazione delle politiche culturali secondo logiche nuove,  per rilanciare la crescita economica del Paese. Il concept della Fondazione è precursore della nuova visione dello sviluppo economico, che considera la cultura e il paesaggio non come centri di spesa improduttiva, ma al contrario come un investimento indispensabile per rilanciare la crescita e sopperire alla scarsa produttività attuale, dove immettere più cultura nell’economia significa accrescerne le potenzialità di crescita. L’attività della Fondazione prevede un appuntamento biennale con il quale dà appuntamento, nella Settimana dei Beni Culturali e Ambientali e specificatamente nel Forum Internazionale, ai rappresentanti dei governi e alle principali istituzioni culturali nazionali e mondiali, per  affrontare i temi del recupero, restauro e fruizione dei beni culturali; della tutela del paesaggio connesso ai beni culturali e al sistema identitario; della promozione di interventi progettuali nel settore culturale e ambientale anche con forte contenuto tecnologico e infrastrutturale; delle tematiche inerenti il “saper fare” come l’artigianato e l’enogastronomia; dello sviluppo di nuovi progetti di visione integrata delle tematiche economiche. Proponendosi con iniziative di best practices si pone come esempio per una cultura che accresca il benessere e per un’economia che si nutra di cultura: un impegno che intende sviluppare attraverso una rete di idee e di esperienze trasversali ai vari campi del sapere e  delle diverse attività economiche collegate al settore culturale: una piattaforma ideale per gettare un ponte tra la dimensione locale e quella globale, candidando Firenze a città leader a livello mondiale per l’economia della cultura. Con i Soci Fondatori Intesa Sanpaolo, Banca CR Firenze, Confindustria Firenze e CNA Firenze, la Fondazione può vantare tra i suoi sostenitori molti nomi d’eccellenza. Tra questi: gli attuali ministri Corrado Passera e Corrado Clini con il sottosegretario Roberto Cecchi, il Cardinale Giuseppe Betori, che da subito ne  hanno condiviso la mission.”


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.