domenica 28 ottobre 2012

Guida ai green jobs. Come l'ambiente sta cambiando il mondo del lavoro di Tessa Gelisio e Marco Gisotti (Edizioni Ambiente)



In questo mio intervento torno a parlare delle effervescenti Edizioni Ambiente, cui si devono pubblicazioni, non solo di alto valore e spessore culturale, ma anche di grande attualità. Opere che ci aiutano a riflettere su questioni che devono starci a cuore, come l’ambiente e la nostra salute, temi che col passare del tempo stanno assumendo sempre più importanza. Oggi ci troviamo a dover dare seguito ad un imperativo categorico ineludibile, che ci impone di cambiare attraverso soluzioni che rispettino eco-parametri sempre più puntuali, sempre più a largo raggio. Ciò che ci viene chiesto è di cercare di mettere in discussione con maggiore forza (anche se certamente non è un’impresa facile) le condizioni e i termini di tutto quello che ha rappresentato la struttura dell’economia su scala globale. E’ senz’altro vero, infatti, che essa è affetta da una qualche forma di strana miopia, nel senso che, nel mezzo di una gigantesca crisi finanziaria,  i bisogni e le necessità della società, sono del tutto trascurati. E il termine “trascurati” non sarebbe sufficiente a comprendere il livello di attenzione che l’economia pone su questioni legate tanto alla società che all’ambiente. Naturalmente non si può approntare nessun tipo di discorso se prima non si lavora sulla risoluzione dei nodi teorico-pratici, etici, politici che stanno alla base di tutti quegli ostacoli o ambiguità che ruotano attorno alla macro-area della green economy. Molti sono gli interrogativi aperti, pochi i percorsi esplorativi miranti ad un miglioramento dello status quo, ma forse manca soprattutto la volontà di considerare concrete alternative a meccanismi economico-finanziari stritolanti. E quale migliore strada da percorrere se non quella che riguarda simultaneamente due aree di interesse piuttosto calde come l’ambiente e il lavoro? Sono passati quasi tre anni dalla sua prima edizione ed ecco che EA porta di nuovo in libreria una versione completamente rivista, aggiornata e ampliata della Guida ai green jobs a cura di Tessa Gelisio e Marco Gisotti, un libro che in ambito “eco” è divenuto un vero e proprio  punto di riferimento da cui partire per ragionare sui lavori verdi. Si tratta di un lavoro che chiunque abbia interesse al benessere ecologico dei contesti che agisce deve leggere perché, non solo rappresenta una bussola che dice al lettore cosa sta accadendo, ma suggerisce punti di vista assolutamente chiari su quali possono essere gli scenari futuri in ambiti adiacenti, che spaziano dalle energie rinnovabili ai rifiuti, all’ecofinanza, al green marketing & advertising, sino addirittura al green fashion. A testimonianza del fatto che non c’è ambito del mercato non sia stato travolto da un’onda green, che ha fatto cominciare a riflettere su aspetti come la riduzione degli sprechi e le incredibili opportunità occupazionali insite nella Green Economy. Ritengo la lettura di questo libro assolutamente imprescindibile perché analizza, nero su bianco, i lavoro verdi più richiesti, con tanto di percorso formativo da seguire per trovarli. E, cosa non secondaria, perché riporta le testimonianze dal campo, attraverso più di cinquanta interviste ai protagonisti della trasformazione di questa economia del futuro.

Tessa Gelisio è giornalista, conduttrice televisiva e presidente dell’associazione ambientalista forPlanet (www.forplanet.org). Esperta di comunicazione ambientale, scrive di ecologia e tematiche sociali legate all’ambiente su varie testate nazionali. Ha condotto programmi di divulgazione scientifica e naturalistica, tra cui “Oasi” (La7) e “Solaris” (Rete 4). Attualmente conduce “Pianeta Mare” su Rete 4 e la nuova edizione di “Cotto e mangiato” su Italia 1.

Marco Gisotti, giornalista e divulgatore, è uno dei massimi esperti in Italia di comunicazione ambientale, green economy e green jobs. Ha fondato l’agenzia di studi ambientali Green Factor (www.greenfactoronline.it) e dirige il master in Comunicazione ambientale presso lo Iulm di Milano, in collaborazione con il Cts. È fra i curatori del rapporto annuale “GreenItaly” di Unioncamere e Fondazione Symbola. Tiene conferenze di orientamento per università, scuole, imprese e da molti anni anima gli incontri legati al giornalismo ambientale del Festival internazionale di giornalismo di Perugia. Come autore televisivo ha scritto e ideato la serie di animazione “2 amici per la Terra” (Rai 3) e collabora alla trasmissione “DixitScienza” (Rai Storia). È direttore del premio Green Drop Award assegnato da Green Cross Italia e comune di Venezia alla Mostra d’arte cinematografica di Venezia.

Intervento sul quotidiano Paese Nuovo del 11/10/2012 di Vander Tumiatti (Imprenditore e fondatore di Sea Marconi Technologies)

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.