sabato 8 dicembre 2012

MUTTI E WWF INSIEME PER L'AMBIENTE



“Mutti è la prima in Italia e tra le poche al mondo ad aver effettuato l'analisi dei consumi idrici della propria produzione (impronta idrica), dalla coltivazione del pomodoro al prodotto finito, avvalendosi del supporto scientifico di WWF, della Facoltà di Agraria e del Dipartimento di Ecologia Forestale dell'Università della Tuscia. A completamento dell'iniziativa è stata realizzata anche una piattaforma web, il Carrello della Spesa, un supermercato virtuale che permetterà di calcolare il prezzo ambientale delle proprie scelte alimentari. Attraverso questa piattaforma, i consumatori potranno acquistare virtualmente frutta, verdura, carne, pesce e altri prodotti, ricevendo alla cassa uno “scontrino” che riporterà l'impronta idrica e di carbonio dei propri acquisti, insieme a consigli su come ridurre il proprio impatto. La particolarità di questa iniziativa è che i dati sul pomodoro e sui prodotti derivati, a differenza di quelli degli altri prodotti sugli scaffali del Carrello della Spesa, sono originali poiché ricavati dallo studio effettuato da Mutti e WWF.
 
OBIETTIVI E MISSION - A fronte del calcolo della Water Footprint, Mutti sta definendo in collaborazione con il WWF gli obiettivi di riduzione, soprattutto per quanto concerne la catena di fornitura, sensibilizzando i coltivatori che forniscono il prodotto fresco ad adottare pratiche agricole sempre più sostenibili. L'analisi delle potenzialità di riduzione dei consumi di energia e combustibili fossili da parte degli impianti di produzione permetterà poi a Mutti di stabilire gli obiettivi di riduzione anche per la carbon footprint, che permetteranno di migliorare le performance ambientali e l'impatto complessivo che i suoi prodotti avranno sull'ambiente.”





Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.