domenica 13 gennaio 2013

Crisi: il Nyt chiude la sezione ambiente - Entro fine gennaio 30 nuove uscite per ridurre le spese. Intervento di Alessandra Baldini su Lettera 43



Venti di crisi al New York Times: mentre negli Usa due inquietanti rapporti rilanciano l'allarme sul global warming, il più influente quotidiano americano decide di smantellare la sua task force clima. La squadra di sette persone era stata creata nel 2009 e la sua abolizione è stata definita «preoccupante» dai movimenti verdi e dallo stesso Public Editor del quotidiano, (il garante dei lettori) Margaret Sullivan. I giornalisti non perderanno il posto, ma verranno assegnati ad altre redazioni. Nessuna decisione è stata ancora presa sul blog 'Green': resterà in vita se i click ricevuti ne dimostreranno il valore, ha detto il direttore per le news Dean Baquet. «Non è stata una decisione presa alla leggera», ha detto Baquet alla redazione: «All'ambiente dedichiamo più risorse che mai e non abbiamo perso interesse per i temi del clima e dell'ecologia. È stata semplicemente una mossa organizzativa». Fatto sta però che gli ambientalisti sono adesso con i fucili puntati. E che il New York Times, in tempi di crisi dell'editoria, è entrato in una fase di profonda ristrutturazione.

Continua qui su Lettera 43




Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.